ecosostenibili

ECO JOURNEYS

Viaggi nel mondo da fare a cavallo, a piedi, in bici, in canoa. Con foto, mappe, informazioni e suggerimenti.

guida bici

In bici verso Expo – Lombardia

guida bici

Una guida digitale per muoversi in bicicletta a Milano e dintorni: Milanoinbici è un e-book studiato per gli appassionati delle due ruote, scaricabile gratuitamente da viagginbici.com, magazine del turismo sostenibile, a partire dal prossimo 1° maggio.

Guida per ciclisti

Ideata da Ludovica Casellati, con coordinamento di Marialuisa Bonivento e progetto database di Giordano Roverato, Milanoinbici suggerisce tre itinerari in città e tre nel’hinterland per scoprire la città dell’Expo in modo ecologico e con ritmo e prospettiva diversi.

Il primo itinerario in centro è dedicato al Liberty: 8 km toccando i luoghi dove gli edifici furono influenzati tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo dalla nuova arte che aveva la committenza della nuova borghesia emergente.

La Milano di Cristallo è il secondo itinerario di 5 Km e percorre i nuovi quartieri, i grattacieli che sfidano la Madonnina e le torri nelle zone centrali della città, dove non si lavora solo, ma si vive, e ci regalano scorci molto interessanti e inediti.

Il terzo itinerario è quello della Milano segreta e misteriosa, 7 km di emozioni e di stupore, di luoghi nascosti… Il percorso, invece, del Naviglio Martesana parte dalla centralissima via San Marco e segue un tracciato che ha più di 500 anni, passando dalle strade trafficate della città per arrivare all’Adda. Si estende per 39 Km.

In bici lungo le vie d’acqua

Il percorso, invece, del Naviglio Martesana parte dalla centralissima via San Marco e segue un tracciato che ha più di 500 anni, passando dalle strade trafficate della città per arrivare all’Adda. Si estende per 39 Km.

In provincia di Milano scorrono ben 370 km di corsi d’acqua. E’ da questa capillare rete d’irrigazione che trae linfa il paesaggio del Parco Agricolo Sud Milano, che insieme ai Navigli fa da sfondo al tracciato che si allunga per 40 Km.

E l’ultima percorrenza suggerita dalla guida è quella della via per raggiungere Expo: la pista ciclabile non è stata costruita, come era stato preannunciato, e quindi Viagginbici, su indicazione del comune di Milano, ha tracciato un percorso in sicurezza, misto tra piste ciclabili e strade poco trafficate, che parte dal Duomo e arriva alla Cascina Merlata, dove si trovano le rastrelliere per 500 biciclette e da dove inizia il sito di Expo 2015.

Per passeggiare a pedali si possono scegliere le biciclette del Bikemi – bike sharing di Milano – che per l’occasione ne ha reso disponibili anche 1000 a pedalata assistita.

Partners dell’iniziativa sono fiab-onlus.it/bici (Federazione italiana amici della bicicletta) e wonderfulexpo2015.info, sito ufficiale di informazioni turistiche di Expo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.