ecosostenibili

ECO JOURNEYS

Viaggi nel mondo da fare a cavallo, a piedi, in bici, in canoa. Con foto, mappe, informazioni e suggerimenti.

mercatini alto adige

Mercatini green in Alto Adige

mercatini alto adige

E da quest’anno i Mercatini Originali diventano Green Event a tutti gli effetti, con un’attenzione particolare da parte degli organizzatori per moltissimi aspetti.

Ecco quali:

i prodotti offerti sono perlopiù di provenienza e produzione tradizionale locale;

la gastronomia elimina piatti, posate e bicchieri in plastica o lattine, e utilizza prodotti locali, stagionali e possibilmente biologici, con anche pietanze vegetariane;

la raccolta dei rifiuti è differenziata e c’è l’impegno di tutti gli operatori di ridurre la quantità di rifiuti;

la gestione dei flussi di visitatori: si incentiva l’uso dei mezzi pubblici a tutti i livelli (bus, shuttle, treni, carrozze) e si rafforza l’utilizzo della Mobilcard;

la decorazione dei mercatini: utilizzo di alberi veri e di provenienza locale che poi rientrano nel ciclo grazie alle centrali di teleriscaldamento;

il risparmio energetico: le luci decorative – led a basso consumo energetico – si accendono appena all’imbrunire;

l’inquinamento acustico: niente musiche ad alto volume e zone di silenzio a disposizione dei visitatori per qualche attimo di relax;

l’aspetto sociale con il coinvolgimento di scuole, laboratori protetti e giardinerie comunali per le decorazioni di alberi, portici, piazze e vie;

gli stand espositivi sono tutti in legno e riutilizzabili per più anni;

gli addetti ai Mercatini: gestori, personale, fornitori e altri partner vengono coinvolti e sensibilizzati per la gestione corretta del Green Event.

Gli ospiti da parte loro possono però anche contribuire in modo attivo:

arrivando con mezzi pubblici e muovendosi tra i vari mercatini utilizzando la Mobilcard;

rinunciando a incartare tutti i regali, in modo da produrre così una minore quantità di rifiuti;

facendo attenzione ad acquistare prodotti e regali della produzione locale per incentivare i percorsi brevi;

consumando bevande e pietanze presso gli stand in loco, evitando di portarsi da casa imballaggi usa e getta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.